bio
musica
immagini
ambientazione sonora
eventi
news
rassegna stampa
link
contatti


Privacy Policy
 
  martedì 09/10/2007
dietrolanotizia.it

FRANCESCO MANTERO, silenzi in musica

Attualmente ha terminato le registrazioni del suo album da solista che vede la partecipazione di alcuni fra i musicisti più importanti del panorama italiano fra cui: Alfredo Golino, Gigi Cifarelli, Bruno de Filippi, Fabrizio Bosso, Silvio Pozzoli... - Realizza le musiche originali per l’ambientazione sonora del museo di Palazzo Mocenigo a Venezia per la mostra Miniartextil Venezia 2007 L'abbiamo intervistato

Il primo cd da solista: un traguardo o un punto di partenza ?

Ogni traguardo è un punto di partenza. Questo album è il frutto di un lungo lavoro che ho lasciato fluire finche non ho sentito che fosse finito. In quello stesso momento l'album è diventato passato e la vita mi ha subito presentato un nuovo presente.

Le sue canzoni, emotive, meditative e solari.Sono frutto di un percorso personale ? Di che tipo di rinascita ?

La domanda è davvero interessante, non penso che si possa definire una tipologia di rinascita, perché ogni rinascita è per sua natura nuova e quindi ignota e per rinascita non intendo quella fisica, ma quella che avviene in ogni presente.

Il titolo “in ascolto” da dove nasce ? Dall’ esigenza di ascoltare ed essere ascoltati ?

Essere "in ascolto" è la condizione necessaria per osservare i meccanismi, i condizionamenti che ci impediscono di essere ciò che siamo realmente e, se ciò accade, per trascenderli.

Il brano che le piace o la caratterizza di più ?

L'album contiene 12 brani molto diversi fra loro, si passa dalle atmosfere quasi prog-rock di "chiaroscuro verde fata" al jazz acustico de "la notte" alla fusion elettrica di "osserva" alla solarità di "vivo", questo perché ho cercato di equilibrare il più possibile i colori dei testi con quelli della musica. Mi è molto difficile perciò scegliere un brano rispetto ad un altro. Prendendo spunto dalla direzione che abbiamo preso, grazie alle sue domande, direi che "osserva" e il brano in cui questi temi vengono trattati in modo più esplicito.

Intervista a cura di Davide Falco

torna all'archivio