bio
musica
immagini
ambientazione sonora
eventi
news
rassegna stampa
link
contatti


Privacy Policy
 
  sabato 17/12/2005
La Provincia

Mantero: «Suoni elettrici per Volta»

LIVE A 5 anni dal "concerto silenzioso", l’artista propone uno show che evoca l’invenzione della pila

Mezz’ora di esibizione in piazza Volta, alle 18.30, tra scosse, luci, piano e percussioni Sabato

COMO Cinque anni fa aveva dato vita al primo concerto silenzioso: suonava con il suo gruppo dentro cabine trasparenti, il pubblico sentiva attraverso cuffie a infrarossi e tutti gli altri non venivano "disturbati"
dalla musica. Questa sera alle 18.30 Francesco Mantero, 36 anni, si ripropone, in piazza Volta a Como, con un concerto evento: Elettrofonia, festa per il 260° anniversario della nascita dell’inventore della pila.
Stavolta saranno protagonisti fasci di luce e suoni campionati da sorgenti elettriche.
Quando ho cominciato a scrivere questo brano incentrato su sonorità generate da tensioni elettriche - precisa il musicista a La Provincia -, ho pensato subito di abbinarlo a scenari luminosi per evocare la materia di cui tratta.
Eseguirà una suite in quattro parti di 30 minuti complessivi. Ce la descrive?
Il primo brano è elettrofonia per antonomasia: tutti i suoni provengono da apparecchiature elettriche (turbine, scosse, scariche, saldatori, il motore di un compressore bloccato, che ho ripreso fisicamente nel laboratorio dello scultore Enzo Santambrogio). Il secondo brano è più tradizionalmente musicale: è incentrato sul giro armonico di un pianoforte elettrico sostenuto da un groove ritmico. Il terzo atto l’ho pensato cercando di dare un suono alla luce: si tratta di un tappeto sonoro che ha una coda molto lunga, basato su note vicine che evocano l’aurora boreale.
L’ultimo brano è un misto di scosse elettriche e percussioni.
È tutto registrato o suonerà dal vivo?
Sul palco ci sarò soltanto io. Alcune parti le suonerò dal vivo con il piano elettrico e la batteria acustica. Altre, invece, sono registrate sul computer.
Che ruolo avrà piazza Volta?
Il palco sarà esattamente sotto il monumento.
All’ora del concerto, le 18.30, si spegnerà l’illuminazione pubblica e ho coinvolto nell’oscuramento anche quasi tutte le attività che si affacciano sulla piazza. La musica partirà in una piazza buia, per dare il senso di come viveva la città prima dell’invenzione dell’energia elettrica Tra le attrazioni è previsto un raggio luminoso di quindici metri che formerà un’enorme pila.
Effetti di questo genere costano. Come ha fatto a coprire tante spese offrendo un concerto gratuito?
Ho risolto il problema come nel passato, e come si dovrebbe sempre fare senza: prima ragiono sul budget necessario perché l’evento sia bello. Dopo tre-quattro mesi di richieste agli sponsor tiro le somme:
se posso fare un lavoro ben fatto ok, se no lascio perdere. In questo caso ho il sostegno di una dozzina di sponsor, oltre al patrocinio di Regione, Comune e Provincia.
Lo show diventerà un cd.
Ci sto pensando. Sicuramente diventerà un video, perché verrà tutto registrato.

Pietro Berra

Elettrofonia- Concerto di Francesco
Mantero Como, piazza Volta, oggi alle
18.30, ingresso libero


torna all'archivio