bio
musica
immagini
ambientazione sonora
eventi
news
rassegna stampa
link
contatti


Privacy Policy
 
  sabato 17/12/2005
Corriere della sera. Corriere di Como

Mantero, concerto 'elettrico' per celebrare Einstein e Volta

Un concerto 'elettrico' celebra oggi alle 18.30 Albert Einstein nel primo centenario della Teoria della Relatività e il genio dello scienziato lariano Alessandro Volta, padre della pila, nella piazza comasca a lui dedicata.

Un concerto 'elettrico' celebra oggi alle 18.30 Albert Einstein nel primo centenario della Teoria della Relatività e il genio dello scienziato lariano Alessandro Volta, padre della pila, nella piazza comasca a lui dedicata.
L'iniziativa è nell'ambito della dodicesima edizione della kermesse natalizia 'Como Città dei Balocchi' ed è curata dal giovane compositore comasco Francesco Mantero, già protagonista nel 2000 a Cernobbio del celebre 'Concerto silenzioso' sotto una campana trasparente. Solo in scena con tastiere, computer e percussioni, interpreta una suite divisa in quattro movimenti, dal titolo Elettrofonia.
I brani sono nati campionando rumori da vari apparecchi che generano tensioni elettriche.
Anche la scenografia contribuirà a rendere magico l'evento. Infatti per l'occasione la città viene oscurata, tutte le luci di piazza Volta, comprese le vetrine grazie a un accordo con gli esercenti, verranno spente. In questo buio, mentre l'impianto audio inizierà a diffondere le note di Elettrofonia,
il pubblico potrà ammirare giochi di luce intorno alla postazione del compositore, che sarà proprio sotto la statua di Volta.
Ci saranno fasci di luce alti 15 km che sintetizzeranno l'immagine-simbolo della pila voltiana, creati da potentissimi fari della Spacecannon - azienda che ha curato la rievocazione luminosa delle Twin Towers a New York . Poi i fasci di altri fari, staccandosi dalla colonna di luce principale, illumineranno, muovendosi, i palazzi che si affacciano sulla piazza, dando simbolicamente luce al mondo: in quel momento le luci della città si riaccenderanno a segnare la nascita della modernità.


torna all'archivio